News E Blog



Inquinamento indoor

Inquinamento indoor: il rischio è dentro casa

Negli ultimi anni si sente parlare sempre più spesso di inquinamento domestico, o inquinamento indoor, ritenuto responsabile di alcuni disturbi dell’uomo, anche di più dello smog. Secondo recenti studi, infatti, l’uomo passa fino al 90% della sua giornata negli ambienti indoor, cioè in ambienti confinati di vita e di lavoro non industriali, ed in particolare, quelli adibiti a dimora, svago, lavoro e trasporto: abitazioni, uffici pubblici e privati, ospedali, scuole, cinema, bar, negozi, mezzi di trasporto pubblici e privati.

Continua a leggere
energia eolica

Energia eolica home made edition: micro e mini eolico

In una società sempre più attenta alla questione ambientale, cresce il ricorso agli impianti che consentono la produzione di energia pulita, cioè generata da fonti naturali rinnovabili come sole, acqua e vento. Oltre ai più conosciuti pannelli solari e fotovoltaici, esistono impianti che utilizzano l’energia cinetica del vento per la produzione di altre fonti di energia, come quella elettrica o meccanica, attraverso l’utilizzo di turbine e pale eoliche.

Continua a leggere

plastica monouso

Il Parlamento Europeo vieta la plastica monouso dal 2021

Con 560 voti a favore, 35 contrari e 28 astenuti, lo scorso 27 marzo il Parlamento Europeo ha approvato, in via definitiva, una nuova Direttiva che vieta l’uso e la vendita di una serie di prodotti in plastica monouso a partire dal 2021. Saranno banditi posate, piatti, cannucce, bastoncini per palloncini e contenitori in polistirolo espanso, ma anche i bastoncini cotonati, i classici cotton-fioc, per i quali l’Italia ha già adottato una politica eco-friendly eliminando quelli non biodegradabili e compostabili a partire da gennaio 2019.

Continua a leggere

biomasse

Le biomasse come fonte di energia: vantaggi e svantaggi

Si sente spesso parlare di biomasse come fonte di energia alternativa e rinnovabile, ma pochi conoscono il significato di questo termine. La Direttiva Europea 2009/28/CE definisce la biomassa come “la frazione biodegradabile dei prodotti, rifiuti e residui di origine biologica provenienti dall’agricoltura (comprendente sostanze vegetali e animali), dalla silvicoltura e dalle industrie connesse, comprese la pesca e l’acquacoltura, nonché la parte biodegradabile dei rifiuti industriali e urbani”.

Continua a leggere
agenda 2030

L'Agenda 2030: i 17 obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell'ONU per trasformare il nostro mondo

L’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile, approvata nel settembre 2015 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, individua gli obiettivi globali per promuovere il benessere umano e proteggere il Pianeta, a dimostrazione dell’insostenibilità dell’attuale modello di sviluppo. L’Agenda è costituita da 17 obiettivi (Sustainable Development Goals, SDGs) e 169 sotto-obiettivi finalizzati a porre fine alla povertà, a risolvere le disuguaglianze e a promuovere lo sviluppo sostenibile della società, dell’economia e dell’ambiente anche in termini di sicurezza, benessere e giustizia.

Continua a leggere
risparmiare acqua

Come risparmiare acqua in casa: 12 consigli per un utilizzo sostenibile

L’acqua è un bene fondamentale per la vita, ma non è una risorsa inesauribile ed inoltre, ancora oggi, non è facilmente accessibile da tutti. L’acqua non serve solo a tenerci puliti, dissetarci o ad assolvere alle nostre attività quotidiane, ma da essa dipendono il clima, l’agricoltura e il sostentamento del nostro Pianeta. Diventa quindi fondamentale diffondere la cultura dell’utilizzo sostenibile e imparare a consumarla in modo razionale e consapevole, evitando gli sprechi.

Continua a leggere

salvare pianeta

Clima: restano solo 20 anni per salvare il Pianeta

“Due generazioni, ovvero 20 anni, per salvare il pianeta dai cambiamenti climatici e dagli effetti devastanti che questi avranno sulla salute dell’uomo e dei territori” è l’allarme lanciato a dicembre dall’ex presidente dell’Istituto Superiore di Sanità, Walter Ricciardi. “È questo il tempo che ci rimane per mettere in atto misure concrete. Fra 20 anni potrebbe già essere troppo tardi.

Continua a leggere
app ambiente

Le App che aiutano a rispettare l'ambiente.

Gli smartphone fanno ormai parte della nostra quotidianità. Oltre a fornirci informazioni di qualunque tipo in tempo reale, riempiono il tempo libero e ci aiutano a svolgere innumerevoli attività semplificando il nostro lavoro e il nostro modo di comunicare. In molti criticano l’uso smodato della tecnologia che, se utilizzata in modo, appunto, smart può rivelarsi un prezioso alleato. È il caso delle App che aiutano a diffondere la cultura del rispetto per l’ambiente e incoraggiano uno stile di vita consapevole e sostenibile.

Continua a leggere

alimentazione cervello

L'alimentazione del cervello

L’alimentazione e tutto quello che mangiamo influenza in nostro corpo ma anche le nostre funzioni celebrali. Il cervello, oltre a controllare direttamente l’assunzione di cibo, trae da questo l’energia necessaria al suo funzionamento. Una sana alimentazione può, dunque, favorire la salute del nostro cervello non solo nell’immediato, in termini di concentrazione, memoria e umore, ma può anche prevenire i danni dell’età.

Continua a leggere
sterilizzazione

Sterilizzazione come prevenzione

Progresso e tecnologia hanno apportato, negli ultimi anni, dei cambiamenti radicali nella medicina, come l’accorciamento dei tempi e l’affidabilità delle diagnosi o la possibilità di effettuare interventi complicati con tecniche e strumenti meno invasivi, ma allo stesso tempo, hanno aperto nuove problematiche, in particolare relative alla manutenzione e sterilizzazione dei presidi medico chirurgici e alla sanificazione degli ambienti.

Continua a leggere
rifiuti speciali

La gestione dei rifiuti speciali

Il legislatore ha definito i rifiuti come “qualsiasi sostanza od oggetto di cui il detentore si disfi o abbia l’intenzione o abbia l’obbligo di disfarsi”. Questi sono classificati, dal D.Lgs. n. 152/2006 art. 184, a seconda dell’origine, in rifiuti urbani e rifiuti speciali, e a seconda delle caratteristiche di pericolosità in rifiuti pericolosi e rifiuti non pericolosi.

Continua a leggere

online nuovo sito

È online il nuovo sito Cis.

È con grande piacere che Vi presentiamo il nostro nuovo sito web, completamente rinnovato nella grafica e nei contenuti per rendere la navigazione più semplice, immediata ed efficace. Progettato e realizzato con la tecnica responsive, il layout del nuovo sito corporate si adatta a qualsiasi dispositivo utilizzato per la sua visualizzazione (pc, desktop con diverse risoluzioni, tablet, smartphone, cellulari di vecchia generazione, web tv).

Continua a leggere